Ciao Paolo,

prima di andartene volevo ringraziarti per quanto mi hai fatto ridere, io che ho riso molto poco  nella mia vita. Nessun altro comico riusciva a scatenare quella risata spontanea,  liberatoria e triste, contemporaneamente. Oltre il comico c’era l’attore, l’artista eclettico che sapeva brillantemente rappresentare l’indole umana, con le sue virtù ma anche con le sue  bassezze, i complessi di inferiorità, le forme di asservimento alle persone di potere.  Nel famoso personaggio “Il Rag. Fantozzi” si ritrovano le marcate abitudini di buona parte della tradizione italiana: l’invidia nel lavoro, nella sfera sentimentale, nella progressione di carriera professionale.  La  rappresentazione ironica e buffa della realtà, al contempo carica di aspetti drammatici,  ingigantita a dismisura, per dire a chiare lettere quello che si nasconde nell’inconscio e che ognuno vorrebbe dire e non ha il coraggio di farlo, costituisce la tua singolare genialità. In ognuno di noi c’è un pezzo di Fantozzi: l’individuo, l’impiegato che subisce le angherie del graduato superiore, le pulsioni di rassegnazione per l’opportunismo alla sopravvivenza e le pulsioni di ribellione, di rivincita  e di orgoglio che raggiungono l’esplosione in casi rari. Nelle tue creature c’è tutta la psicologia umana, i drammi individuali e collettivi: l’avidità, l’amore irraggiungibile e la ricerca della felicità nell’al di qua perché nell’aldilà non hai mai creduto. Mi hai fatto ridere e pensare, di quanto si possa scendere in basso, per il maledetto bisogno, ma anche a difendere  la dignità individuale  con quell’orgoglio primordiale  che di tanto in tanto esplode dalla corteccia cerebrale.

Buon viaggio  Rag. Fantozzi

Vibo Valentia 4 luglio 2017

LE RAGIONI DEL NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE 2016 IN DIECI PUNTI
 
1. VIENE DEFORMATA LA COSTITUZIONE DA UN  PARLAMENTO ELETTO DA UNA LEGGE ANTICOSTITUZIONZALE . NON SI CAMBIA LA COSTITUZIONE A COLPI DI MAGGIORANZA (G. NAPOLITANO 2005)
 
2. VIENE RIDOTTA LA SOVRANITA’ POPOLARE CONSEGNANDOLA NELLE MANI DEI CAPIPARTITO E DELLA CASTA POLITICA. IL PARTITO DI MAGGIORANZA RELATIVA AVRA’  340 SEGGI ALLA CAMERA (ITALICUM) POTRA’  ELEGGER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, 2/3 DEI MEMBRI DELLA CONSULTA E 1/3 DEI MEMBRI DEL CSM. AVREMO UN UOMO SOLO AL COMANDO.  
 
3. VIENE RIDOTTA LA PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI ALLA VITA ISTITUZIONALE, CIVILE E DEMOCRATICA, TRIPLICANDO LE FIRME DA 50 A 150 MILA PER LE LEGGI DI INZIATIVA POPOLARE E INNALZANDO DA 500 A 800 MILA LE FIRME PER I REFERERNDUN ABROGATIVI.
 
4. IL SENATO VIENE TRASFORMATO IN UN ORGANISMO MOSTRUOSAMENTE INFORME, NON ELETTO DAI CITTADINI, VARIABILE NELLA COMPOSIZIONE , NOMINATO DALLE SEGRETERIE DI PARTITO CHE DESIGNANO I CONSIGLIERI REGIONALI.
 
5. NON VIENE SUPERATO IL BICAMERALISMO PARITARIO CHE RIMANE TALE PER ALCUNE TIPOLOGIE DI LEGGI (COSTITUZIONALI E ALTRE)
 
6. NON RIDUCE I TEMPI DI APPROVAZIONE DELLE LEGGI ORDINARIE. LA PROCEDURA DIVENTA PIU’ COMPLICATA E FARRAGINOSA (INTRODUCE BEN 10 TIPOLOGIE DI ITER LEGISLATIVI)
 
7. LE REGIONI VENGONO ESAUTORATE DALLO STATO CENTRALE ATTRAVERSO LA CLAUSOLA DI SUPREMAZIA E PARADOSSALMENTE SI ISTITUISCE LA CAMERA DELLE AUTONOMIE (SENATO). RESTANO INALTERATI I POTERI DI QUELLE A STATUTO SPECIALE
 
8. NON  VENGONO RIDOTTI SERIAMENTE I COSTI DELA POLITICA (COME SI POTEVA FARE E NON SI E’ FATTO) DIMEZZANDO IL NUMERO DEI PARLAMENTARI E DIMEZZANDO GLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI.
 
9. RIMARRANNO I CONFLITTI TRA STATO E REGIONI  PER LE COMPETENZE ESCLUSIVE E TRASVERSALI CHE RIMARRANNO  
 
10.  LO STATO DI GUERRA  POTRA’ ESSERE DICHIARATO DALLA SOLA CAMERA IN CUI PUO’ DECIDERE UN SOLO PARTITO E DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ESPRESSIONE  DI  UN SOLO PARTITO.

Corri Michela corri

La forza del vento spiegava le ali

Scorreva ignara la vita

Corri Michela corri

Da oscure ombre inseguita

Ordito tranello mortale

Corri Michela corri

Concentra le forze

Raggiungi il traguardo

Corri Michela corri

Potenze mostruose in agguato

Una gara sleale

Nessun nume propizio

Nessun dio al tuo fianco

Corri Michela corri

 Michela Brosio ci ha lasciati l’otto ottobre 2015 colpita da un male incurabile  

Il Tramonto della Scuola

 

Per capire le profonde trasformazioni avvenute negli ultimi venti anni, all’interno della Scuola italiana, occorre osservare da vicino il comportamento attuale degli   studenti, “utilizzatori finali”, secondo un’espressione infelice della politica. Così come il medico rileva la malattia del paziente dall’osservazione diretta e dai sintomi manifesti, allo stesso modo gli educatori studiano la metamorfosi avvenuta nelle nuove generazioni, sfruttando il campo privilegiato di cui godono: il contatto diretto con la materia prima (i giovani), veicolo primario di tutte le forme di cambiamento: economico, sociale, psicologico e culturale. Scartando il metodo comune di valutazione  sommario e qualunquista, per cui “tutti sono diventati”,  si utilizzerà la statistica comparata negli anni, per dedurne le caratteristiche di quantità e  qualità  dei nostri ragazzi.

Leggi tutto...

Signor Presidente,

Le scrivo a nome del 50% del popolo italiano per chiederle nuovamente aiuto, a sessantacinque anni dalla liberazione dal nazi-fascismo. Questa volta il nostro Paese non ha subito occupazioni esterne ma è stato aggredito da una forza endogena, da un virus morboso che lo ha corroso fino al midollo. E’ cresciuto nell’indifferenza generale, corrompendo le persone, devastando le coscienze, diventando una potente forza economica e mediatica, sulle cui modalità sta indagando la magistratura.

Leggi tutto...

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.....PERSONE ONESTE CENCANSI
Una grande offerta di lavoro sta per prospettarsi nella Pubblica Amministrazione. Si intravedono all’orizzonte grandi sconvolgimenti che potranno cambiare i destini del nostro Paese.Centinaia di migliaia di offerte di lavoro per giovani laureati e diplomati: Ingegneri, Medici, Avvocati, Managers, Commercialisti, Psicologi, Ragionieri, Periti, preparatevi!Dagli apparati burocratici della P.A. sta per uscire un esercito di corrotti a vario titolo.

Leggi tutto...

Un disegno non molto intelligente.

 

 

 

 

Tempo fa è apparso sul Quotidiano un articolo dal titolo: “Il disegno intelligente è una scienza, non una fede”. Senza alcuna polemica con l’autore, vorrei esprimere qualche considerazione. Questa “brillante” corrente del pensiero, finanziata dagli ultraconservatori americani, non è, né nuova, né scientifica.

Leggi tutto...

L'Etica e la politica

Per Platone la Legge deve portare vantaggi a tutti i cittadini. Per il governo Berlusconi la Legge deve avvantaggiare un solo cittadino (legge ad personam) Tutti i "paladini della democrazia" non dicono una parola sullo scempio istituzionale, sul massacro delle regole democratiche, sulla distruzione dell'etica in politica. Molti, evidentemente, aspirano a diventare quel cittadino privilegiato.

Peppino Englaro eroe civile

Eluana ha finito di soffrire e con lei tutta la sua famiglia, straziata per 17 lunghissimi anni. A suo padre Peppino Englaro dobbiamo essere particolarmente grati per la lotta ideale, di civiltà, che ha condotto con strenuo coraggio, nonostante il dolore struggente, nel nome del diritto e della legalità, elevando il caso personale a problema collettivo di emancipazione sociale. Grazie alla sua determinazione, al suo sacrificio, ognuno di noi sarà più libero, avrà più diritti, avrà una voce più forte, sarà una persona con maggiore coscienza di sé.

Leggi tutto...

Neda Agha Solton è stata uccisa a Teheran il 20 giugno 2009, mentre manifestava pacificamente per la democrazia, per la libera informazione, inesistenti in quel Paese.
Il regime degli Ayatollah, della religione di stato, delle lapidazioni e delle impiccagioni, ha stroncato quella giovane vita a 26 anni. Il corpo di Neda è stato freddato da un colpo di fucile sparato nella folla, ma il suo spirito di libertà rimarrà sempre vivo nella mente di chi condivide e combatte per gli stessi ideali, in ogni angolo del mondo, sotto qualsiasi regime, in ogni epoca storica.